Legge di Bilancio 2020: ecco le novità

Legge di Bilancio 2020  (L. n. 160 del 2019) è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale in data 30 dicembre 2019. Il testo si compone di diciannove articoli e prevede importanti misure in materia di sanità, fisco, pagamenti elettronici, ambiente, famiglia e lavoro. Di seguito si analizzeranno alcuni di questi argomenti.

Tra quelli indubbiamente più interessanti si annovera quello che riguarda la casa. 

Ebbene, le persone fisiche potranno beneficiare del cosiddetto “bonus facciate”, una misura che consentirà di detrarre dall’imposta lorda il 90% delle spese documentate nel 2020 e relative ad interventi di recupero/rifacimento delle facciate degli edifici, compresi i lavori di pulitura e/o tinteggiatura, volti al recupero o al restauro della facciata degli edifici ubicati nella zona A o B di cui al Dm 1444/1968 (ovvero i centri storici e parti già urbanizzate).

Il “bonus facciate” si applica solo agli interventi su strutture opache della facciata, balconi, ornamenti e fregi. Nel caso in cui i lavori non siano di sola pulitura o tinteggiatura esterna e influiscano dal punto di vista termico o interessino oltre il 10% dell’intonaco della superficie disperdente lorda complessiva dell’immobile, devono soddisfare i requisiti energetici previsti dal decreto del Ministero dello sviluppo economico del 26 giugno 2015 e quelli della tabella allegata al decreto del Ministero dello sviluppo economico dell’11 marzo 2008, relativi ai valori di trasmittanza termica.

L’eco-bonus, il bonus ristrutturazioni e il bonus mobili di cui al D.L. 4 giugno 2013, n. 63 (nel testo coordinato con la Legge di conversione 3 agosto 2013, n. 90) sono prorogati di un altro anno.

In materia ambientale, è previsto un piano di investimenti pubblici attraverso un fondo per complessivi 4,24 miliardi di euro (anni 2020-2023) di cui circa 150 milioni di euro annui dedicati alla riduzione di emissioni di gas a effetto serra. Sono presenti numerosi interventi volti a promuovere il c.d. Green new deal italiano. In particolare, si tratta di misure in materia di green mobility secondo le quali le Pubbliche Amministrazioni sono tenute, in occasione del rinnovo dei relativi autoveicoli in dotazione a procedere, dal I gennaio 2020, all’acquisto o al noleggio, in misura non inferiore al 50%, di veicoli adibiti al trasporto su strada alimentati ad energia elettrica, ibrida o a idrogeno.

Nella Legge di bilancio è prevista l’istituzione di un “Fondo assegno universale e servizi alla famiglia” che avrà lo scopo di sostenere e valorizzare la famiglia attraverso una dotazione complessiva pari a:

  • 1.044 milioni di euro per il 2021;
  • 1.244 milioni di euro/anno dal 2022.

Viene introdotto un “bonus latte” per le neo-mamme che non hanno la possibilità di allattare; l’importo previsto è pari ad un massimo di 400 euro l’anno fino al sesto mese del neonato finalizzato all’acquisto di latte artificiale.

Il bonus sarà coperto attraverso un fondo con una dotazione di 2 milioni di euro per il 2020 e di 5 milioni di euro l’anno dal 2021 in poi.

Queste sono solo alcune delle novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2020. Per una visione completa della stessa, si consiglia la lettura integrale del testo di legge.

Chiudi il menu
Open chat