Gasolio sporco: cosa fare per richiedere risarcimento

  • Categoria dell'articolo:Risarcimento Danni
  • Tempo di lettura:2 minuti di lettura

In caso di danni da gasolio sporco è possibile ottenere un rimborso attraverso specifiche procedure per le spese considerevoli affrontate per riparare l’auto.

Il gasolio sporco consiste in una combinazione di sostanze solide e liquide che possono ostruire il normale flusso del carburante verso il motore, diminuendo l’efficienza del veicolo e aumentando il rischio di danni meccanici.

Quando si verifica questa circostanza, la prima cosa da fare è quella di recarsi in officina e documentare il danno.

Questo passaggio è particolarmente importante se si sospetta la presenza di acqua o impurità nel carburante, poiché i segni di danneggiamento saranno evidenti ed è consigliabile presentare una denuncia entro un periodo di due mesi.

Per richiedere il risarcimento danni da gasolio sporco o per presenza di acqua, non è sufficiente fare una semplice richiesta, ma è essenziale prestare attenzione ai seguenti punti:

  • presentare tutta la documentazione necessaria utile a provare il fatto, come le ricevute di acquisto del carburante, rapporti di perizia che provano il danno al motore
  • dimostrare di aver effettuato il rifornimento presso il distributore di carburante coinvolto
  • provare che sussiste un legame causale tra l’utilizzo di quel particolare gasolio e i danni subiti al veicolo.