Prestito pensionati, si può ottenere un prestito con la cessione del quinto della pensione INPS

  • Categoria dell'articolo:Diritto Previdenziale
  • Tempo di lettura:2 minuti di lettura

Anche i pensionati possono ottenere prestiti da banche e istituti di credito: uno degli strumenti più diffusi è la cessione del quinto INPS. Un lavoratore dipendente, o anche un lavoratore autonomo, può chiedere un prestito e, a garanzia dello stesso, portare il cedolino del proprio stipendio o il reddito percepito. Per un pensionato una valida soluzione può essere la cessione del quinto INPS. Si tratta di un prestito personale a rata mensile e tasso fisso, concesso da un istituto di credito (banca o finanziaria), il cui rimborso è effettuato mediante l’Inps. È chiamato così perché il prelievo non può superare il quinto dell’importo mensile della pensione, ovvero il 20 per cento. Il pensionato deve richiedere il prestito alla banca o all’istituto di credito; l’Inps provvede, quindi, a versare la quota stabilita trattenendola direttamente dalla pensione. È, in sintesi, un finanziamento che offre la comodità di rimborsare le rate direttamente dalla pensione, con un addebito automatico fino a un quinto dell’assegno mensile. Niente bollettini da pagare o code in banca.
Ma possono accedervi proprio tutti i pensionati INPS? Possono accedervi tutti, ad eccezione dei percettori di alcune prestazioni assistenziali, come l’assegno sociale o la pensione di invalidità civile, e di coloro che hanno un trattamento pensionistico integrato al minimo. Il finanziamento non può superare i dieci anni. La banca, come sempre, fa le sue valutazioni e, prima di concedere il prestito, verifica la capacità di rimborso analizzando l’idoneità finanziaria del richiedente.
I limiti di età per i prestiti ai pensionati non sono rigidi e possono variare da un istituto all’altro: esistono enti erogatori di credito che pongono come limite i 75 anni, ma anche altri che lo fissano a 80 anni e oltre.

Il primo passo da compiere se si desidera ottenere la cessione del quinto Inps è richiedere presso qualsiasi sede Inps la comunicazione di cedibilità della pensione: un documento in cui viene indicato l’importo massimo della rata del prestito. Tale documento va consegnato alla banca o alla società finanziaria con la quale si stipula il contratto di finanziamento. Nel caso in cui il pensionato si rivolga, per la stipula del contratto, a un ente finanziario convenzionato con l’Inps, la comunicazione di cedibilità verrà elaborata direttamente dalla banca o dalla finanziaria attraverso un collegamento telematico con l’istituto stesso.