“Tu sei laureato?”

  • Post author:

Questa una delle domande del magistrato onorario a cui Hilarry Sedu è stato costretto a rispondere nell’aula del Tribunale per i minorenni di Napoli, dove si era recato ieri 3 febbraio 2021, per la discussione di una causa per il rilascio del permesso di soggiorno ad una sua assistita e alla sua bambina.

La giudice onoraria, non contenta, dopo aver chiesto di visionare il tesserino dell’ Avv. Sedu, ha domandato prima se fosse davvero avvocato e poi se fosse davvero in possesso di una laurea.

Sul web vi sono stati pareri discordanti e c’è chi ritiene lecite quelle domande se poste con il fine di fugare ogni dubbio sul possesso del requisito dell’abilitazione alla professione forense in Italia.

Difficile non notare del “pregiudizio” nelle domande della giudice e molti sono stati i commenti e i tweet a favore e a sostegno del professionista.

L’Avv. Hilarry Sedu non desidera parlare di razzismo e nel post sulla sua pagina FB afferma che si tratta di un caso di “idiozia”.

Davvero lodevole come abbia giustamente anteposto l’interesse della sua assistita al proprio evitando così che qualsiasi “malumore” potesse condizionare negativamente l’andamento della trattazione.

L’Avv. Sedu che è anche Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Napoli si questiona ora sull’idoneità della neo magistrato onoraria a rivestire una carica così incisiva nella vita dei minori.

Post sulla pagina FB di Hilarry Sedu