Archivi web, riconosciuto a un imputato poi assolto il diritto all’aggiornamento della notizia

Cassazione civile sez. II sentenza 02/09/2015 n.17440

Costituisce illecito amministrativo ex art. 161 del d.lg. n. 196 del 2003 la mancata affissione dell’apposito cartello che avverte della presenza, all’interno del un negozio, di una telecamera collegata ad un monitor ubicato sul soppalco dell’esercizio commerciale utilizzata dal titolare dell’attività con lo scopo di sorvegliare l’accesso degli avventori nel proprio negozio quando si recava al piano superiore.

Corte di Cassazione, sentenza n. 1608 del 27.01.2014

La Corte di Cassazione con la sentenza in esame ha precisato che deve essere risarcito il danno morale ed esistenziale per la violazione del diritto alla riservatezza anche se i protagonisti del servizio giornalistico pur non citati esplicitamente sono comunque riconoscibili.

Corte di Cassazione, sentenza n. 5525 del 05.04.2012

La Corte di Cassazione con la sentenza in esame ha precisato che gli archivi web devono essere aggiornati all’evoluzione dei fatti, specie quando si tratta di vicende giudiziarie. Lo rileva la Cassazione riconoscendo non solo il diritto della persona “notiziata” a essere rappresentata con dati “esatti e aggiornati” ma anche quello speculare del cittadino «a ricevere una completa e corretta informazione, non essendo sufficiente la mera generica possibilità di rinvenire all’interno del mare di internet ulteriori notizie» sul caso in questione.

.

Chiudi il menu
Open chat