Nell’arbitrato consulente aziendale deve essere pagato solo per richieste specifiche

  • Post author:

Cassazione civile sez. VI sentenza 28/08/2015 n.17283

Le controversie aventi ad oggetto l’impugnazione di delibere assembleari possono essere devolute alla cognizione di un collegio arbitrale, ove lo statuto sociale preveda una generica attribuzione allo stesso delle controversie che possono insorgere tra la società e ciascun socio, ovvero tra singoli soci, in dipendenza dell’attività sociale.

Corte di Cassazione, sentenza n. 23342 del 04.11.2009

La Suprema Corte con la sentenza in esame ha precisato che la parcella del professionista che segue l’azienda in un arbitrato va commisurata non tanto al valore globale della causa ma solo a quelle domande rispetto alle quali si sia resa necessaria la consulenza stessaì. Con tale principio la Corte ha respinto il ricorso di un commercialista. Il professionista aveva seguito una lite nata fra una nota casa di moda italiana e una società satellite.