Delitto di fuga: come avviene?

  • Categoria dell'articolo:Diritto Penale
  • Tempo di lettura:2 minuti di lettura

L’obbligo di fermarsi dopo l’incidente non è legato alla necessità di prestare soccorso alle persone ferite, ma a quella di consentire l’identificazione dei responsabili, ricostruire la dinamica dell’incidente e salvaguardare la sicurezza della circolazione. Questo il principio di diritto affermato dalla Quarta Sezione Penale della Corte di Cassazione, con la sentenza in commento.

All’esito di giudizio di primo grado l’imputato veniva ritenuto responsabile del delitto di fuga, per non aver ottemperato all’obbligo di fermarsi dopo essere stato coinvolto in un incidente stradale nel quale altra persona riportava lesioni personali.

La sentenza di Appello confermava la pronuncia del Tribunale.

Il Collegio, premesso che il delitto di fuga integra un reato omissivo di pericolo, ricorda che il dolo deve investire l’inosservanza dell’obbligo di fermarsi a seguito di incidente che risulti concretamente idoneo a produrre effetti lesivi alle persone.