La relazione investigativa costituisce prova dell’infedeltà del coniuge

  • Categoria dell'articolo:Diritto di Famiglia
  • Tempo di lettura:1 minuti di lettura

Il Tribunale accoglieva la domanda di addebito della separazione proposta dal marito nei confronti della moglie; rigettava la domanda di addebito della separazione proposta dalla moglie nei confronti del coniuge; poneva l’obbligo di mantenimento a carico del padre in favore delle due figlie minori e condannava la moglie al pagamento di un quarto delle spese di lite, compensando tra le parti i restanti tre quarti. Avversa a tale sentenza la moglie proponeva appello innanzi alla Corte territorialmente competente; il giudice del gravame accoglieva parzialmente l’impugnazione disponendo l’aumento del contributo di mantenimento in favore delle due figlie minori e condannava l’appellante alla rifusione, in favore dell’appellato del 50% delle spese del giudizio di appello.