E’ illegittimo il licenziamento del dipendente che non prende parte alle riunioni aziendali fuori dal normale orario di lavoro

  • Categoria dell'articolo:Diritto del Lavoro
  • Tempo di lettura:1 minuti di lettura

Corte di Cassazione, sentenza n. 17590 del 04.08.2014

La Corte di Cassazione con la sentenza in esame ha precisato che è illegittimo il licenziamento del dipendente che non prende parte alle riunioni aziendali fuori dal normale orario di lavoro. Per la Suprema Corte in mancanza di una disciplina specifica, si applica, l’articolo 5 del Dlgs. n. 66/03 che prevede che «il lavoro straordinario è ammesso solo previo accordo tra le parti».
Pertanto il dipendente poteva rifiutarsi di svolgere la propria prestazione.