Giurisprudenza
Studio Legale Parenti

Diritto del Lavoro

E' illegittimo il licenziamento dell'invalido se in azienda ci sono posti compatibili

Corte di Cassazione,sentenza n. 24091 del 13.11.2009

La Suprema Corte con la sentenza in esame ha precisato che è illegittimo il licenziamento dell'invalido avviato al lavoro quando in azienda ci sono posti compatibili con la sua menomazione anche se occupati da altri dipendenti. Per la Corte il datore di lavoro prima di recedere dal rapporto, è tenuto non solo a ricercare mansioni congeniali alla persona invalida ma anche, se necessario, a ridistribuire gli incarichi tra i lavoratori già in servizio al fine di "garantire" il posto al lavoratore. Solo quando l'operazione si rivela impossibile l'imprenditore può quindi legittimamente disporre il licenziamento.

Desiderate assistenza legale online su questo argomento?

Altri risultati nella categoria Diritto del Lavoro

Diritto del Lavoro

Non può essere licenziato il dirigente che nel contratto ha sottoscritto un patto di durata minima garantita

Corte di Cassazione, sentenza n. 13355 del 12.06.2014

Diritto del Lavoro

L'impugnazione della cessione del ramo di azienda è diretta a tutelare le garanzie del lavoratore

Corte di Cassazione, sentenza n. 11832 del 27.05.2014

Diritto del Lavoro

Non spetta all'autista la renumerazione del tempo impegato per rientrare nel luogo di inizio della prestazione

Corte di Cassazione, sentenza n. 9301 del 24.04.2014

Diritto del Lavoro

Ai fini pensionistici si calcola anche il lavoro svolto all'estero

Corte di Cassazione, sentenza n. 458 del 26.02.2014

Diritto del Lavoro

Spetta al giudice di merito verificare l'impossibilità di rimpiego del lavoratore

Corte di Cassazione, sentenza n. 3224 del 12.02.2014

Diritto del Lavoro

Il rito fornero

Corte di Cassazione, ordinanza n. 3838 del 18.02.2014

Diritto del Lavoro

Sull'indennità ex art. 32 della legge n. 183/2010 non spettano nè rivalutazione nè interessi legali

Corte di Cassazione, sentenza n. 3027 del 11.02.2014

Diritto del Lavoro

Nel contratto di inserimento si deve tener conto della prestazione svolta in favore del datore

Corte di Cassazione, sentenza n. 2055 del 30.01.2014

Diritto del Lavoro

Non è licenziabile il dipendente che scarica ‘emule’

Corte di Cassazione, sentenza n. 26397 del 26.11.2013

Diritto del Lavoro

Il contrasto insanabile tra dispositivo e motivazione implica la nullità della pronuncia

Corte di Cassazione, sentenza n. 24534 del 30.10.2013

Diritto del Lavoro

E' legittimo il licenziamento di chi registra le conversazione dei colleghi a loro insaputa

Corte di Cassazione, sentenza n. 26143 del 21.11.2013

Diritto del Lavoro

Anche chi ha una bassa statura può ricoprire le mansioni di capo treno

Corte di Cassazione, sentenza n. 25734 del 15.11.2013

Pagina 1 di 10

torna indietro | torna in cima

 
Studio Legale Parenti tel. 063720108
home | contatti | mappa
Studio Legale Parenti